Mese: Agosto 2020

Allianz

Allianz S.p.A. è la capofila italiana del gruppo Allianz SE, società leader nel ramo assicurazioni e servizi finanziari con sede a Monaco di Baviera, riferimento per 83 milioni di clienti in 70 Paesi del mondo. Nata nel 2007 dalla fusione di Lloyd Adriatico, Ras e Allianz Subalpina, Allianz S.p.A. conta oggi 7 milioni di clienti ed è attiva anche nella vendita diretta tramite Genialloyd, una delle 20 società del gruppo che la vede in testa. Occupa una posizione di rilievo anche nel settore bancario e nell’asset management con Allianz Bank Financial Advisors, Investitori Sgr, e nella bancassicurazione con Creditras Assicurazioni e Creditras Vita.
Allianz offre soluzioni personalizzate per persone (Auto e Motori, Casa, Persona, Previdenza e Risparmio) e aziende (Piccole e Medie Aziende, alberghi, aziende agricole, studi professionali, Grandi Aziende). Scegliendo Allianz One, l’esclusivo pacchetto a protezione completa Infortuni, Casa, Viaggio (Rc auto esclusa), con una spesa mensile contenuta, addebitata direttamente sul conto corrente, è possibile tutelare se stessi e la propria famiglia modulando la copertura secondo le personali priorità ed esigenze.

Verti (ex Direct Line)

 Verti è una delle più grandi compagnie di assicurazione auto online con oltre 1 milione di clienti.

È parte di MAPFRE, gruppo assicurativo globale presente in 5 continenti. Leader del mercato assicurativo spagnolo, è il primo gruppo assicurativo multinazionale in America Latina e uno fra i 10 gruppi maggiori in Europa per raccolta premi.

L’azienda si distingue per l’ottimo rapporto qualità-prezzo delle assicurazioni auto e moto e per la possibilità di ottenere un preventivo Verti in un click o con una semplice telefonata.

Il primo vantaggio di Verti è il risparmio ottenibile per le assicurazioni moto e auto garantito dagli sconti pensati per chi sottoscrive una polizza online.

La garanzia soddisfatti o rimborsati infine, permette di cambiare idea fino a 30 giorni dall’acquisto della polizza.

La Gara Più Emozionante di sempre

“Abbiamo bisogno di giri da qualifica. Tanti. Un intero Stint. Devi guadagnare più di 22 secondi in 18/19 giri. Pensi di farcela ?””Sì penso di farcela”GP Ungheria, 1998.E’ il giorno dopo ferragosto, Hakkinen e Coulthard su McLaren monopolizzano la prima fila, mentre Schumacher su Ferrari è terzo.La tattica è di due soste per tutti, ma Michael, dietro a Coulthard non riesce a tenere il ritmo dei due davanti. Dai box elaborano un’idea folle, attuabile solo sulla carta, ma quasi impossibile in pratica: tre soste invece di due, anticipando la seconda, rabboccando pochissima benzina e gomme nuove, per uno stint centrale inimmaginabile. Quando anche le Mclaren si fermano per la loro seconda e ultima sosta, Schumacher è davanti, ma si deve fermare ancora un’altra volta.Ed è qui che avviene una delle magie di sua maestà Michael Schumacher: più leggero di benzina, comincia a battere come un martello sui tempi, ogni giro fra 1 e 1.5 più veloce di Hakkinen, secondo, che comincia ad accusare anche noie al cambio. Coulthard attende qualche ordine di scuderia prima di poterlo passare, infine ha via libera, ma è troppo tardi. Schumi si ferma al giro 61 con quasi 27 sec. di vantaggio, ed esce per la terza volta dai box con addirittura 5 sec di margine. Ma non si accontenta, il vantaggio cresce ancora, Coulthard va a 10 secondi, Hakkinen nei guai col cambio finisce 6° e addirittura doppiato.E’ il delirio. I tifosi ferrari impazziscono di gioia, alcuni invadono la pista, e sotto il podio si riaccende la speranza.