L’Italia Rappresentata In Motogp

L’Italia Rappresentata In Motogp

A settembre del 2002 la ducati annuncia al pubblico di volerpartecipare al campionato MotoGP 2003 . Per l’esordio in pubblico si dovrà attendere fino al 3 novembre 2002, dove in un test sul circuito spagnolo , il pilota Troy Bayliss percorrerà tre giri davanti ai 120.000 spettatori. In quella stagione la moto italiana stupisce il mondo per la sua competitività nonostante sia solo alla prima stagione agonistica a cui partecipa

L’Elite Italiana Nelle Corse Di Oggi A Quattro Ruote

La Ferrari non è solo la scuderia italiana migliore di sempre ma è anche la regina assoluta di questo sport .Sempre presente in tutte le stagioni del Circus, ha portato a casa tanti successi ed è piena di tifosi nel mondo.

L’Alfa Romeo occupa un posto speciale nella storia della F1: i primi due Mondiali Piloti della storia sono stati infatti vinti dal Biscione.

Un Amore Eterno

Alfa Romeo, marchio che il 24 giugno 2020 festeggia il prestigioso traguardo dei 110 anni. Oltre un secolo contraddistinto da innovazioni tecnologiche, successi sportivi e memorabili creazioni su quattro ruote. La storia parte con un uomo francese, Pierre Alexandre Darracq, proprietario di una fabbrica di bicicletta e Bordeaux che ben presto decise di produrre auto. In Francia riscossero successo così si interessò all’esportazione, aprendo succursali a Londra e a Napoli, trasferendo quest’ultima poi a Milani, al 95 di strada del Portello

Un Orgoglio Italiano A Due Ruote

L’Aprilia Red Rose il primo modello aveva 2 cilindrate, 50 e 125 , e diversi allestimenti che variavano solo nelle colorazioni. Dotato di un motore monocilindrico, aveva il raffredamento ad acqua , per entrambe le cilindrate, e ricalcava nell’estetica l’Honda VT600. I primi modelli di cilindrata 50 , pur condividendo con i successivi la ruota posteriore lenticolare, montavano sulla prima serie una ruota in lega d’alluminio dal disegno che simulava nel disegno una ruota a raggi, che a partire dalla seconda serie, da una vera e propria ruota a 36 raggi in acciaio inossidabile

Nel 1991 furono commercializzati l’Aprilia Classic 50 e 125, le versioni “restyling” dell’Aprilia Red Rose 50 e 125 . L’Aprilia Classic 50 monta solo il motore Minarelli AM , mentre il Classic 125 monta il motore Rotax come la Red Rose. Il sellino posteriore della Red Rose e del Classic era sostituito da una pratica borsetta delle dimensioni del sellino. Tuttavia un’imbottitura asportabile presente all’interno della predetta borsetta ne permetteva altresì un utilizzo come sellino posteriore.

L’Elogio Moderno Al Padre Dell’ Elletricità: Tesla

Tesla è una casa automobilistica fondata nel 2003 da un gruppo di ingegneri della Silicon Valley che produce auto elettriche. Il nome è un omaggio Nikola Tesla che nel 1888 brevettò il motore a induzione con corrente alternata.

Il primo modello del 2008 è stato Tesla Roadster, la prima macchina elettrica sportiva con batterie a ioni. Nel 2012 ha debuttato il modello S , una berlina elettrica al 100% di alta gamma che può percorrere 460 km con una sola carica. A luglio del 2016 viene presentato il Model 3, la nuova auto è più econimica per il pubblico ( circa 35mila dollari), un’auto ordinata già da tantissime persone

Nel 2015 Tesla è stata eletta dalla rivista Forbers come l’azienda più innovativa ala mondo. I veicoli Tesla sono prodotti nello stabilimento di Fremont, in California, un tempo sede della New United Motor Manufacturing Inc… L’impianto Tesla produce fino a 2 000 auto a settimana . Per ridurre il costo delle batterie agli ioni di litio, Tesla ha costruito uno stabilimento in Nevada, per consentire di produrre il modello economico Model 3.

La Nuova Generazione

Acquistare un’auto elettrica o ibrida è una scelta ecologica oggi più che mai importante per dare il proprio contributo alla riduzione delle emissioni, ma è anche una buona scelta economicamente. L’investimento è ben ripagato da minori costi di rifornimento e dagli sconti sull’assicurazione. Per prima cosa è bene sapere che chi acquista un auto ibrida o elletrica può beneficiare degli incentivi previsti dall’Ecobonus 2019-2021. Puoi risparmiare fino a 500€

Il passo successivo è fare una ricerca di polizze auto più adatta al nuovo acquisto, e qui si scopre che avere un mezzo ecologico può garantire un certo risparmio

L’assicurazione per auto elettrica o ibrida può essere acquistata on line esattamente come avviene per le auto ad alimentazione tradizionale, selezionando le garanzie accessorie che si ritengono utili, confrontando i preventivi e scegliendo il più conveniente. Non cambia nulla, dunque, se non il prezzo medio, perché un’auto elettrica offre un risparmio tra il 5% e il 30% rispetto ad altre soluzioni non ecologiche. Alcune compagnie scelgono inoltre di incentivare l’acquisto di auto green con promozioni dedicate, che premia chi ha scelto un’auto elettrica o ibrida con uno sconto fino al 20% sulla RC auto

La Mitica Punto

La Punto, erede concettualmente della 127 e della Uno, era la classica vettura né grande né piccola, con la manciata di cavalli necessari per gironzolare con la famiglia sulle strade del Bel Paese ieri come oggi; e , dotata di abbastanza cavalli ,come nella versione Abarth, una specie di «Porsche per tutti», divertente, sportiva, ma non impossibile economicamente. Punto ha utilizzato motori a benzina, bi-fuel benzina-Gpl e benzina-metano oltre che Diesel, con quel piccolo infaticabile 1.3 Multijet a gasolio, capace di funzionare al banco anche per 400mila chilometri.

Come Usufruire Dell’Assicurazione Agevolata Se Hai una moto d’epoca


Hai una vecchia moto, proprio quella della fotografia che tua mamma ha in soggiorno e che ritrae i suoi genitori
Un groppo in gola e il desiderio di rimettere in ordine quello che, al momento, sembra solo un vecchio rottame pieno di polvere e ricordi.
Magari è un vecchio PX , oppure una vecchia moto che potrà diventare da collezione
Poco importa, una volta che l’avrai rimessa a posto, vorrai mostrarla ai raduni e poterne essere orgoglioso !

Se sei un appassionato di moto e nella tua collezione sono presenti anche veicoli piuttosto datati, è probabile che possano essere considerati come moto d’epoca e quindi, aver diritto ad una assicurazione agevolata.

È necessario contattare l’Automotoclub Storico Italiano (Asi), che è l’unico ente in grado di rilasciare un documento di attestazione storica basandosi sul fatto che la prima immatricolazione ha avuto luogo almeno 20 anni prima.
È inoltre possibile ottenere vantaggi fiscali riguardo l’assicurazione, documentandosi riguardo alle assicurazioni d’epoca, solo se la prima costituzione è avvenuta almeno 30 anni prima.

La Nuova Generazione Di Moto Colpisce, ma le Vecchie Sono Eterne

In Italia il numero di moto “di una certa età” è costantemente in aumento, anche a causa della crisi economica che in qualche modo ha fermato il mercato delle immatricolazioni e, di fatto, ha allungato la vita delle moto.
Altra risposta a questo fenomeno è certamente la passione, passione per quel veicolo che ti porta a non volertene più distaccare. L’assicurazione moto d’epoca diventa quindi fondamentale per poter circolare in tranquillità. In particolare, la polizza per la tua
moto d’epoca comprende la garanzia della Responsaibilità Civile, grazie alla quale puoi tutelarti dai danni che potresti recare agli altri nel corso dei tuoi spostamenti quotidianiti.

C’è alla base del collezionismo di moto d’epoca sicuramente una passione.

Si diventa collezionisti per caso, altre volte perché si insegue un sogno e altre ancora per tradizione familiare. Certo è che in un modo o nell’altro si può finire ad avere nel proprio garage una fantastica Guzzi V7Sport750 o anche “solo” una mitica Lambretta F125 del 1954. Ed il passo successivo, per non dire laterale, è quello di iscriversi a un Moto Club.

L’attività del Club è incentrata sugli appassionati delle moto di anni passati che sono protagonisti anche di piacevoli uscite . Si va da quelli che hanno una sola moto a chi ha un vero museo .

inizia la ripresa!

Il prezzo medio della garanzia rc auto è di circa 400 euro, più basso di 11 euro rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Continua l abbasamento dei prezzi: -2,7% su base annua.

Lo rende noto Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni sulla base dei dati IPER relativo all’ ultimo trimestre del anno precedente.

Le riduzioni di prezzo più elevate si registrano nelle province del Sud
Prezzi medi superiori si registrano, oltre a Napoli, in sole quattro province: Prato, Caserta Massa-Carrara e Pistoia . Il 50% degli assicurati paga sotto i 400 euro. L’84% dei contraenti è assegnato alla classe Bonus-Malus. Gli assicurati più rischiosi appartenenti alle classi che vanno dalla 11 alla 14 pagano in media più del doppio di quelli in classe 1 (circa il 60% in più).

Per la classe 1 vi è una elevata differenza di prezzo in funzione dell’età degli assicurati: gli under 25, pur beneficiando della legge “Bersani”, pagano un premio medio di circa 650 euro, gli over 60 pagano invece circa 360 euro. Gli under 25 in classe 14 pagano un premio medio di circa 1230 euro. Continua a crescere il ricorso alla scatola nera (a oggi quasi tutti la richiedono)che raggiunge un tasso di penetrazione del 23,3% su base nazionale.